Organizzazione italiana per la salute

Siamo tanti, un sogno ci accomuna:
costruire una nuova umanità

g

Il team di O.I.S.

Ci siamo incontrati quasi per caso: professionalità, attitudini, sensibilità, modalità di affrontare la vita diverse…
Tuttavia ci siamo incontrati e abbiamo scoperto di avere intenti e pensieri comuni. Ci siamo resi conto di condividere un grande sogno:
costruire una nuova umanità fondata sui valori del Cristianesimo delle origini, sulla fratellanza e sulla solidarietà.
Mettiamo a disposizione le nostre capacità per creare una rete di amicizia e collaborare tra noi come una grande famiglia.

Andreina ritratto OIS

Andreina Braggio
Presidente di O.I.S.

Psicologa psicoterapeuta nella vita, con O.I.S. ho accolto un sogno: unire le persone.

È un progetto ambizioso che può trovare la sua realizzazione solamente nel “noi”, nella condivisione delle scelte, fatte con responsabilità, coraggio, gratuità e onestà. Questo è ciò che vorrei fare: aiutare le persone a creare il loro “antidoto” alla paura dell’altro, a ritrovare la voglia di incontrare gli amici e persone nuove, di condividere scelte di vita e momenti non solo di formazione ma anche di svago.

David ritratto teatro

David Gramiccioli
Membro del Direttivo

Sono reporter d’inchiesta e autore teatrale. Sono in O.I.S. perché la vita è fatta di scelte e bisogna saperle fare nell’ordine giusto.

Ove c’è raziocinio c’è scelta, ove c’è scelta c’è libertà. Non è possibile non scegliere.

Ogni scelta, ogni bivio ti portano su una strada lasciandone altre.
Questa è la scelta più giusta, più bella, che io potessi fare in un momento così delicato come quello che stiamo vivendo.

Wanda ritratto OIS

Wanda Carotenuto
Segretaria di O.I.S.

Lavoro come impiegata e mi occupo anche di prevenzione, di promozione della salute e del benessere. Ci sono milioni di scuse per evitare una sfida e una sola ragione per riuscire nell’impresa di vincerla. Questo tempo rappresenta la sfida più grande, quella che solamente con umiltà e tenacia possiamo vincere. Io ho scelto di sfidare le incertezze, le paure e le difficoltà di questo tempo aderendo a O.I.S.

stetoscopio

Teresa Adami
Direttore Scientifico di O.I.S.

Come medico, lavoro soprattutto da sola. Da soli si può fare molto, insieme… Il singolo dito può esercitare una grande forza, ma non può eguagliare la potenza del pugno!

O.I.S.: un “ponte” tra le persone. È esattamente ciò che vorrei fare con persone un po’ speciali, spesso individualiste e un po’ egocentriche. Noi medici.

Da soli, possiamo lavorare – insieme, possiamo migliorare il mondo.

piuma

Membri del Direttivo

Alessia Cricca

 

Simona Crea